Pubblicato in: Senza categoria

I love the 90s

Su The Beauty Break, Dominella ha pubblicato un tag (o meme, chimatelo pure come volete) a proprosito degli anni 90, esortando i suoi follower a fare lo stesso. Ora, potevo io, nata nel freddo inverno del 1984 (quel giorno c’era mezzo metro di neve…) esimermi dal seguire il suo consiglio?

Certo che no!

Le domande del tag sono queste:

1- Il tuo cartone animato Disney preferito?
2- La tua band preferita?
3- Caramella/dolciume preferito?
4- Il tuo gioco preferito?
5- Il tuo libro preferito?
6- Negozio di vestiti e/o firma preferito?
7- Il tuo programma tv preferito?
8- Cosa guardavi in tv tornato da scuola?
9- Il tuo tipo di abbigliamento preferito?
10- Una pubblicità che ricordi particolarmente?
11- Per quale personaggio famoso avevi una cotta?
12- Le grandi mancanze….ovvero quello che hai sempre desiderato, ma mai avuto.

 

  1. Sono figlia delle VHS, e a casa mia, tutti i Natali mio fratello ed io sapevamo che avremmo ricevuto l’ultimo cartoon Disney. Andrea li conosceva tutti a memoria, e alcui video si erano perfino consumati… ma se la sua predilizione andava a titoli come “Il Re Leone”, io invece sono fortemente combattuta… il mio amore unico e folle è certamente Mulan, ma nutro anche una certa predilizione per “La Bella E La Bestia”, in particolare home-video “Un magico Natale” (o forse era la Magia Del Natale?). Perchè? Semplicemente perchè ADORAVO il vestito di Belle! f0809bc31747f3f6eddd6e80998148fe
  2. Ah! Ma I back Street Boys, of course! Una ragazza della mia età (ehm…) chi altri avrebbe potuto seguire negli anni novanta? Rammento ancora quando andavo cercando i loro video su TMC2… oppure… beh, ci fu quella gita di classe, in cui noi ragazze inistemmo per guardare sul pulman la vhs dei video del loro ultimo disco. Ah, quanto mi piaceva Nick!
  3. Mia madre lavorava in Ferrero all’epoca, ma negli anni 90 a casa mia il cioccolato Kinder non entrava. Ma ricordo di aver divorato parecchie tavolette di Nestlè, che collaborava con la Disney all’epoca… e raccolsi i punti per ricevere due Bambi peluches…
  4. Non ho mai avuto molti giochi, avevo peluches, ma li tenevo “da collezzione”, e mi era stato insegnato ad usare la fantasia e quello che trovavo. Ma mi piacevano le mie due Barbie (regalo una di mia cugina e una di un amico di mio padre) e la mia bambola tipo-Barbie -ma-non-proprio, e quello che amavo di più fare era creare loro dei vestiti (sì, qualcosa lo cucivo anhce, ma molto elementare) con nastri, scampoli di stoffa e, soprattutto, con il taffetà delle bomboniere.
  5. E’ vergognoso da ammettere, sopratutto perchè io mi leggo tra i 40 ed i 60 libri all’anno, ma da bambina leggevo poco. Leggevo quello che DOVEVO, ed un mucchio di fumetti- ed un mucchio di riduzioni a fumetti dei grandi romanzi pubblicati dal Giornalino.  Il primo libro che mi sono letta per i cavoli miei, perciò, mi è rimasto nel cuore: Jurassic park, al principio degli anni 90, di Micheal Chricton.
  6. Firme? E chi le considerava all’epoca? A malapena le seguo adesso! (Nel senso che conosco con cosa se ne escono gli stilisti, ma non me lo posso permettere). L’unico Brand a cui ambivo erano le scarpe della Lelly Kelly, per cui imparai a legare i lacci, dato che non si trovavano col velcro…
  7. Mi piaceva molto Solletico, i cartoon Hanna & Barbera, “Che Fine Hatto Carmen Sandiego”, ma anche MacGyver, la serie televisiva Highlander,  Star Trek: The Next Generation e, nel mezzo della decade, X-Files.
  8. Bim Bum Bam. Saprei ancora cantare la sigla!
  9. Nei primi anni novanta, ero molto vanitosetta, ero tutta camicettine con pizzo e gonnelline frou-frou. Poi, causa lo sviluppo precoce quando era solo in terza, e l’arrivo del seno, le camicette divennere improvvisamente mie nemiche, ed io riscorprii magliette e jeans…
  10. Il Crystal Ball. Ancora oggi trasmettono, ogni tanto, lo stesso identico spot, che mi fa tanto strano, con quelle chiome alla Kelly di “Saved By The Bell”…
  11. Ammettiamolo: sono strana. Perciò, quando tutte andavano dietro a Leonardo Dicaprio, io sospiravo per l’agente Mulder dell’FBI… alias David Duchowny. Prima, però, nel 1990, c’era stato lui, Lance di “Voltron, difensore dell’universo”, che andava in onda tutti i pomeriggi su Rete 7 Piemonte alle 14.30. Ve lo avevo detto che ero strana, no? tumblr_inline_ogs0fknubs1t6iav4_540
  12. Il Tamagotchi. Mia madre ne era fortemente contraria, ed era l’unico gioco elettronico che io avessi mai desiderato. E non è mai arrivato….

Beh, che dire… andare per il viale dei ricordi è stato divertente, no? E voi… negli anni novanta, quanti anni avevate… e quali erano le vostre ossessioni? Fatemelo sapere!

Annunci

Autore:

nata nell'inverno del 1984, primogenita di due. Amante di gatti, di letture, romanzi saggi e quant'altro. Drogata sì, ma solo di caffè. Troppe passioni per essere elencate- e per poter essere perseguite tutte quante. Troppo bassa e rotonda per poter seguire appieno la moda- ma non significa non essere appassionati!

5 pensieri riguardo “I love the 90s

    1. no, no! mio fratello conosceva (e forse conosce tutt’ora, ma nel suo orgoglio machista non lo ammetterà mai) quelli più “maschili”, ma le storie più, diciamo, Rosa, io le conosco a memoria- tant’è che la mia amica Elena ed io, nonostante la nostra veneranda età, quando escono queste nuove versioni live-action dei classici andiamo sempre a vedereceli 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...